Reclami e risoluzione stragiudiziale delle controversie

Il Cliente può presentare reclamo inviando una comunicazione (con cui si specifica che si tratta di reclamo e non di richiesta informazioni) a: ipagoo LLP – Ufficio Reclami, Via Marina 3 – 20121 Milano (MI); e-mail: servizioclienti-italia@ipagoo.com

Al reclamo verrà dato riscontro entro 15 (quindici) giornate operative dalla sua ricezione: in caso di accoglimento, indicando le iniziative che verranno assunte e i tempi entro i quali le stesse saranno realizzate; in caso di rigetto, fornendo un’illustrazione chiara ed esaustiva delle motivazioni del rigetto.

Qualora l’Intermediario si venga a trovare nell’impossibilità di rispondere al reclamo entro le 15 giornate operative, potrà sottoporre al Cliente una risposta interlocutoria dettagliando le ragioni che hanno determinato l’impossibilità a rispondere entro il termine sopra indicato. Le circostanze che hanno determinato l’impossibilità a rispondere entro 15 giornate operative non devono, in ogni caso, essere dovute a volontà o negligenza dell’Intermediario. Nei casi di risposta interlocutoria, l’Intermediario dovrà comunque fornire una risposta definitiva al reclamo entro 35 (trentacinque) giornate operative. Se l’Intermediario non risponde al reclamo nei termini stabiliti oppure il reclamo non è accolto o se il Cliente non è comunque soddisfatto della risposta, il Cliente, prima di ricorrere all’Autorità Giudiziaria potrà rivolgersi:

  • al Financial Ombudsman Service (Exchange Tower, London E14 9SR, telefono 0800 023 4567 (numero gratuito inglese) o +44 20 7964 0500, se la chiamata è originata dall’esterno del Regno Unito – email: info@financial-ombudsman.org.uk). I dettagli del servizio offerto dal Financial Ombudsman Service sono disponibili presso www.financial-ombdsman.org.uk; oppure
  • all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come e a quali condizioni è possibile rivolgersi all’ABF, il cliente può consultare l’apposita Guida Pratica per l’accesso all’Arbitro Bancario Finanziario disponibile sul sito arbitrobancariofinanziario.it, presso le filiali di Banca d’Italia aperte al pubblico oppure presso l’Intermediario.
  • a un altro organismo iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia e specializzato in materia bancaria e finanziaria.

Esposti e ricorsi per violazione delle norme sui servizi di pagamento

Per questioni derivanti dal presunto inadempimento da parte dell’Intermediario degli obblighi previsti nel Contratto, il Cliente può anche presentare esposti alla Banca d’Italia. La proposizione dell’esposto non pregiudica il diritto di adire la competente Autorità Giudiziaria. Per eventuali violazioni della normativa in materia di servizi di pagamento, possono essere applicate delle sanzioni amministrative nei confronti dei prestatori di servizi di pagamento ai sensi del Testo Unico Bancario e del D.Lgs 11/2010 di recepimento della direttiva sui servizi di pagamento.